ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: Obama dice no all'oleodotto Keystone XL "non è negli interessi nazionali"

Barack Obama dice no al progetto per la costruzione dell’oleodotto Keystone XL. Il presidente degli Stati Uniti non vuole correre il rischio

Lettura in corso:

Usa: Obama dice no all'oleodotto Keystone XL "non è negli interessi nazionali"

Dimensioni di testo Aa Aa

Barack Obama dice no al progetto per la costruzione dell’oleodotto Keystone XL. Il presidente degli Stati Uniti non vuole correre il rischio ambientale di un progetto miliardario, perché non abbasserebbe il prezzo del petrolio e non metterebbe al riparo dalla dipendenza energetica.

“Questa mattina, il segretario di Stato Kerry mi ha informato che dopo approfondite audizioni pubbliche e consultazioni con altre agenzie del governo, il Dipartimento di Stato ha deciso che l’oleodotto Keystone XL non è negli interessi nazionali degli Stati Uniti – sono state le parole del capo della Casa Bianca – Io sono d’accordo con questa decisione”.

Keystone XL, partendo dal Canada, avrebbe attraversato diversi Stati americani prima di raggiungere il Golfo del Messico. Avrebbe dovuto collegare altre reti di gasdotti in Canada e negli Stati Uniti.

La compagnia TransCanada aveva presentato il progetto nel 2008, l’impianto avrebbe dovuto trasportare fino a 800mila barili al giorno. La proposta aveva subito scatenato grandi proteste negli Stati Uniti dando forza ai movimenti che lottano contro il cambiamento climatico.

Una priorità che Obama sosterrà al Summit Onu di Parigi con l’obiettivo di lasciare un’eredità tangibile della sua presidenza.