ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania, l'uscita di scena di Victor Ponta piace agli investitori

Ora che a Bucarest il vento è cambiato gli investitori sono pronti a riaffacciarsi in Romania. Parola degli analisti, secondo cui i guai giudiziari

Lettura in corso:

Romania, l'uscita di scena di Victor Ponta piace agli investitori

Dimensioni di testo Aa Aa

Ora che a Bucarest il vento è cambiato gli investitori sono pronti a riaffacciarsi in Romania. Parola degli analisti, secondo cui i guai giudiziari di Victor Ponta avevano intaccato lo smalto di un’economia con grandi potenzialità.

Lo stallo nei negoziati tra governo dell’ormai ex premier e il Fondo monetario internazionale, inoltre, rischiava di privare il Paese di una linea di credito da 4 miliardi di euro necessaria per continuare la sua corsa.

Già perché, dal salvataggio internazione del 2009, la Romania ha fatto molta strada. Basta vedere i tassi di crescita economica e disoccupazione previsti dalla Commissione europea per l’anno prossimo, rispettivamente in aumento al 4,1% e in calo al 6,6%.

Niente male, considerato che sei anni fa la contrazione aveva superato il 7%. In vista delle elezioni di fine 2016, però, Ponta aveva cominciato a deviare dalla disciplina di bilancio, tagliando le tasse e aumentando gli stipendi pubblici.

La speranza dei mercati ora è per un premier più attento al settore privato. E soprattutto che non rovini un rapporto debito pubblico-Pil che oggi è il quarto più basso di tutta l’Unione europea.