ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Al Sisi nel Regno Unito, Londra non dà il benvenuto al presidente egiziano

Prima la petizione di 50 parlamentari britannici, poi la protesta di oltre 100 persone all’esterno della residenza del premier. Londra non dà il

Lettura in corso:

Al Sisi nel Regno Unito, Londra non dà il benvenuto al presidente egiziano

Dimensioni di testo Aa Aa

Prima la petizione di 50 parlamentari britannici, poi la protesta di oltre 100 persone all’esterno della residenza del premier. Londra non dà il benvenuto al presidente egiziano, Abdel Fattah al-Sisi, alla sua prima visita ufficiale nel Regno Unito.

“Le persone che si sono riunite al numero 10 di Downing Street sono gli oppositori del presidente egiziano – spiega il corrispondente di euronews a Londra, Ali Kheradpir – Sostengono che Al-Sisi abbia avuto un ruolo di primo piano nella repressione delle opposizioni in Egitto”.

I manifestanti accusano al Sisi di aver interrotto il processo democratico al Cairo. Sul palco allestito all’esterno della residenza del premier britannico anche le due sorelle di Ibrahim Halava, il giovane irlandese di origini egiziane arrestato al Cairo nell’agosto del 2013 durante una manifestazione di protesta.

“Siamo qui per dire al nostro governo britannico che ha fatto un errore accettando di invitare questa persona – dice un anziano abitante della City di origini egiziane – Perché contraddice sé stesso e la sue stesse leggi”.

“Oggi è un giorno molto triste per il Regno Unito che ha invitato questo macellaio dittatore a visitare la Gran Bretagna”, aggiunge un altro manifestante.

Downing Street cerca di uscire dall’imbarazzo sottolineando che nessuna questione sarà omessa nell’incontro di oggi tra Cameron e Al Sisi.