ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aibrus russo schiantato nel Sinai: Londra avalla la tesi della bomba

“Una bomba” sarebbe all’origine del disastro dell’Airbus russo precipitato il 31 ottobre in Egitto, nel Sinai. Questa è l’ipotesi accreditata dal

Lettura in corso:

Aibrus russo schiantato nel Sinai: Londra avalla la tesi della bomba

Dimensioni di testo Aa Aa

“Una bomba” sarebbe all’origine del disastro dell’Airbus russo precipitato il 31 ottobre in Egitto, nel Sinai. Questa è l’ipotesi accreditata dal governo britannico anche se dall’Egitto non è arrivata nessuna conferma.

Downing Street ha deciso, in via precauzionale, di “sospendere immediatamente” tutti i voli in partenza da Sharm el-Sheik, l’aeroporto dove l’Airbus russo era partito destinazione San Pietroburgo con 224 persone a bordo tutte morte nello schianto. Il primo ministro David Cameron ha convocato un vertice dei responsabili della sicurezza e della difesa e ha inviato a Sharm un team di esperti dell’aeronautica per una serie di verifiche sulla sicurezza dei voli.

Intanto le indagini vanno avanti. La scatola nera con il voice recorder è stata danneggiata, si tratta di quella che registra le voci in cabina di pilotaggio. Gli esperti, intanto, stanno analizzando l’altra con i “Flight Data Recorder”, i dati tecnici sul funzionamento del velivolo. Lì potrebbe esserci la verità.