ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Strage in discoteca a Bucarest, proprietario accusato di omicidio colposo

È accusato di omicidio colposo plurimo il proprietario del Colectiv Club, la discoteca di Bucarest dove un incendio generato dai fuochi pirotecnici

Lettura in corso:

Strage in discoteca a Bucarest, proprietario accusato di omicidio colposo

Dimensioni di testo Aa Aa

È accusato di omicidio colposo plurimo il proprietario del Colectiv Club, la discoteca di Bucarest dove un incendio generato dai fuochi pirotecnici ha causato una strage di ragazzi: il bilancio è di 27 morti e oltre 180 feriti.

Era uno spazio inadatto a ospitare un concerto, ha detto il presidente rumeno, Klaus Iohannis, confermando che il locale – un’ex fabbrica di scarpe – non aveva le autorizzazioni a svolgere la sua attività. Eppure aveva passato i controlli di recente.

“Noi siamo già morti perché questo può accadere in qualsiasi club – sostiene il rapper JerryCo – Chiedetevi quanti club di Bucarest hanno un’uscita d’emergenza? In tutta la città? Nessuno!”

Quando sono divampate le fiamme la discoteca ospitava 400 persone. Numerose vittime sono ancora senza un nome, per la gravità delle bruciature o perché erano senza documenti. Nel caos della fuga in molti sono morti calpestati.

“Sono amico su Facebook di una delle ragazze ferite – dice un giovane all’esterno dell’ospedale della capitale – Anche se non ci siamo mai incontrati di persona mi sono sentito in dovere di venire qui e fare qualcosa per lei, anche solo per una parola di conforto o un sostegno morale”.

Circa 50 persone sono ricoverate in prognosi riservata all’ospedale Floreasca. La popolazione di Bucarest ha risposto in massa all’appello del ministero della Salute a donare il sangue. Il governo ha ordinato controlli nei locali di tutto il Paese e ha proclamato tre giorni di lutto nazionale.