ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ospedale distrutto in Yemen, MSF: "Crimine di guerra"

In Yemen Medici senza frontiere (MSF) s’interroga sul suo futuro dopo che un ospedale è stato distrutto nella notte di lunedì nel corso di raid aerei

Lettura in corso:

Ospedale distrutto in Yemen, MSF: "Crimine di guerra"

Dimensioni di testo Aa Aa

In Yemen Medici senza frontiere (MSF) s’interroga sul suo futuro dopo che un ospedale è stato distrutto nella notte di lunedì nel corso di raid aerei della coalizione araba guidata dall’Arabia Saudita. Riad nega di aver attaccato la struttura che si trova nella provincia di Saada, nel nord del Paese, roccaforte degli Houthi. Le bombe hanno colpito anche una vicina scuola per ragazze e alcuni edifici civili.

“Almeno 19 ospedali sono stati parzialmente distrutti in Yemen in sei mesi dagli attacchi, questo ospedale di Heedan è il 20esimo, un numero significativo. Sono molto preoccupato per la situazione in Yemen e in Siria cosi come in altri paesi in cui operamiamo, ci stiamo chiedendo ora se dobbiamo continuare a inviare personale in questi paesi in cui gli eserciti regolari non rispettano il diritto internazionale umanitario”, ha detto Meguerditch Terzian, presidente di Medici Senza Frontiere Francia.

Medici senza frontiere ha chiesto un’indagine indipendente anche sull’attacco aereo che il 3 ottobre scorso ha raso al suolo l’ospedale a Kunduz, in Afganistan. Il bombardamento della Nato ha fatto 22 vittime: 12 operatori della Ong e 10 pazienti, tra cui 3 bambini. La struttura era l’unica nel nordest dell’Afghanistan. Un altro crimine di guerra è stato commesso, denuncia MSF.