ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto Asia. Sale a oltre 300 il bilancio. Si cercano sopravvissuti

Sale ad almeno 300 morti il bilancio della forte scossa che ieri ha colpito la regione al confine tra Pakistan, Afghanistan, Tagikistan e India. Il

Lettura in corso:

Terremoto Asia. Sale a oltre 300 il bilancio. Si cercano sopravvissuti

Dimensioni di testo Aa Aa

Sale ad almeno 300 morti il bilancio della forte scossa che ieri ha colpito la regione al confine tra Pakistan, Afghanistan, Tagikistan e India. Il maggior numero di vittime, almeno 214, si è registrato in Pakistan. Migliaia i feriti in una zona montagnosa dove i soccorsi sono complicati.

L’epicentro del terremoto è stato localizzato nell’Hindu Kush, un’area altamente sismica, la propaggine più occidentale della catena
himalayana che costituisce il confine tra la placca indoaustraliana e quella euroasiatica.

Il sisma di 7,5 gradi sulla scala Richter si è verificato alle due del pomeriggio ora locale. Il Nord-Ovest la zona più colpita del Pakistan.

“I bambini erano terrorizzati” racconta un testimone di Peshawar. “Un mio parente mi ha chiamato e mi ha detto che la casa di mio fratello era appena crollata, che c’erano dei bambini feriti. Quando sono arrivato c’era della gente che li stava già trasportando”. Dieci anni fa, l’8 ottobre 2005, un terremoto con epicentro nella stessa regione del Pakistan fece almeno 75.000 morti.

Dodici tra delle vittime in Afghanistan erano studentesse di una scuola nella provincia di Takhar, rimaste schiacciate nella calca durante l’evacuazione dell’edificio. La scossa, percepita fino a Nuova Deli, ha danneggiato diversi monumenti storici nell’estremo Nord dell’India, nella regione contesta del Kashmir.