ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Futu.re": il romanzo sull'immortalità del russo Dmitri Glukhovsky esce in Francia

Lettura in corso:

"Futu.re": il romanzo sull'immortalità del russo Dmitri Glukhovsky esce in Francia

Dimensioni di testo Aa Aa

In Russia, i suoi romanzi sono considerati dei best-seller. Ma il nome di Dmitri Gloukhovski è noto anche agli appassionati di fantascienza francesi

In Russia, i suoi romanzi sono considerati dei best-seller. Ma il nome di Dmitri Gloukhovski è noto anche agli appassionati di fantascienza francesi, alcuni dei quali sono accorsi all’uscita del suo ultimo libro.

“Futu.re” è ambientato in un futuro distopico, dove la sconfitta dell’invecchiamento e della morte ha indotto l’umanità a imporre politiche spietate contro la sovrappopolazione.

“Questo libro è una ricerca intorno ai temi dell’immortalità e della morte, come la morte ci definisce – spiega l’autore – Se il corpo è immortale ed eterno, allora a cosa serve l’anima? E che senso possono avere dio e la chiesa in un mondo di immortali? Continueremo ancora a creare o a procreare, se la creazione è la nostra risposta alla morte? E potremo ancora evolvere, in assenza di cambiamenti generazionali?”.

Glukhovsky deve la sua fama a “Metro 2033”, un romanzo post-apocalittico che pubblicò online 13 anni fa e che divenne un esperimento di scrittura interattiva, a cui parteciparono migliaia di lettori in Russia e all’estero. La prima edizione cartacea risale al 2005: qualche anno dopo, ne fu tratto un videogioco, mentre sui diritti cinematografici c‘è un opzione della Metro-Goldwyn-Mayer.

“Ai tempi dell’Unione sovietica, la fantascienza era l’unico modo in cui uno scrittore potesse parlare dei problemi della società o del sistema politico, anche con toni apertamente critici – sostiene Glukhovsky – Quella che era considerata invece la vera letteratura era totalmente sottoposta al controllo dello Stato. La mia missione è trovare dei lettori e reclutarli nel mio club, per così dire, umanistico”.

Ambientato nell’Europa del Venticinquesimo secolo, “Futu.re” è il sesto romanzo di Glukhovsky. “Metro 2033” è stato già tradotto in 35 lingue, tra cui l’italiano.