ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Ritorno al futuro": la data è oggi, ma per il sequel non c'è un domani

Lettura in corso:

"Ritorno al futuro": la data è oggi, ma per il sequel non c'è un domani

Dimensioni di testo Aa Aa

Era, sarà, cioè è il 21 ottobre 2015: insomma, la data che era indicata in “Ritorno al futuro” come destinazione, per il viaggio nel tempo iniziato

Era, sarà, cioè è il 21 ottobre 2015: insomma, la data che era indicata in “Ritorno al futuro” come destinazione, per il viaggio nel tempo iniziato nel 1985.

La data, quindi. Quella data è oggi, è una data come oggi, un oggi qualunque, ma non per i fan di “Ritorno al futuro” che in giro per il mondo celebrano l’evento, soprattutto sui social network.

La televisione pubblica tedesca per l’occasione ha realizzato un falso telegiornale, con la conduttrice, quella del tg di ogni giorno, che ha dato le notizie del 1985 attualizzate ad oggi. Dalla Regina Diana in visita ufficiale a Washington, fino all’avvenuto atterraggio della macchina del tempo.

E ovviamente l’evento è anche commerciale, ci sono grandi marchi che hanno realizzato spot per l’occasione, come una casa automobilistica che ha messo Michael J.Fox e Christopher Lloyd, i due protagonisti del sequel, a discutere su tutte le previsioni tecnologiche che si sono effettivamente realizzate. Certamente non il quarto capitolo della saga: “Ritorno al futuro 4”, ha detto la produzione, non si farà. Senza Michael J.Fox non si può.