ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sabbie bianche, coralli e acque cristalline: alla scoperta di Zamami

Lettura in corso:

Sabbie bianche, coralli e acque cristalline: alla scoperta di Zamami

Dimensioni di testo Aa Aa

La nostra nuova serie di “Postcards” arriva da Okinawa, nel sud del Giappone: cartoline che oggi vi inviamo da una spiaggia di Zamami, una delle

La nostra nuova serie di “Postcards” arriva da Okinawa, nel sud del Giappone: cartoline che oggi vi inviamo da una spiaggia di Zamami, una delle tante isole di questo arcipelago dalle acque cristalline.

Zamami in pillole

  • Il perimetro dell’isola è di 24 km
  • Il periodo ideale per godersi le spiagge va da aprile a ottobre
  • L’isola è una delle principali basi per fare immersioni dell’arcipelago di Okinawa
  • La spiaggia di Furuzamami è tra le più rinomate dell’isola
  • Da dicembre ad aprile, l’isola è anche una base per l’avvistamento delle balene

A esplorarle per euronews c‘è il nostro Seamus Kearney… per l’occasione in muta da sub!

“Oltre a rilassarsi sulla spiaggia, è possibile fare attività come kayak, immersioni o snorkeling, per osservare da vicino la fauna marina e la splendida barriera corallina”, ci dice dalla riva, prima di tuffarsi nelle acque cristalline.

La natura che offre Zamami l’ha resa una meta ricercatissima soprattutto dagli appassionati di immersioni.

A riassumere il fascino del luogo è il sindaco Satoru Miyazato. “Il fascino di Zamami – ci dice -risiede nella sua sabbia bianca, nel suo mare turchese, nei coralli. E’ da qui che proviene il 62% di tutto il corallo giapponese”.

I mesi ideali per godersi le spiagge vanno da aprile a fine ottobre. Nel resto della stagione è possibile osservare le balene ed esplorare la natura dell’isola.