ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: attesa una bassa affluenza alle urne

Seconda giornata di voto in Egitto per la prima fase delle legislative, che chiama alle urne circa la metà del Paese in 14 governatorati. Gli altri

Lettura in corso:

Egitto: attesa una bassa affluenza alle urne

Dimensioni di testo Aa Aa

Seconda giornata di voto in Egitto per la prima fase delle legislative, che chiama alle urne circa la metà del Paese in 14 governatorati.
Gli altri 13 andranno ai seggi dal 21 al 23 novembre, mentre i ballottaggi concluderanno l’iter elettorale il 4 dicembre.

Il presidente Al Sisi invita i cittadini a partecipare, mentre i sondaggi prevedono una bassa affluenza, data l’assenza dei Fratelli musulmani, messi al bando.
I giovani sembrano meno inclini a votare, mentre tra le persone di mezza età c‘è chi saluta le elezioni con entusiasmo.

“È un bellissimo avvenimento, come per qualsiasi altra nazione – dichiara un uomo, Ragab Ramadan -. Non chiederemo sempre aiuto. Vogliamo fare da noi. Non vogliamo chiedere soldi e bussare alle porte. Abbiamo una gioventù splendida. La gente deve poter lavorare.”

“Certo che non vado a votare – esclama invece un giovane, Mahmoud Nageh -. Nessuno di questi candidati farà i miei interessi. I parlamentari precedenti non hanno mantenuto le promesse, quindi non non mi darò la pena di votare, perché anche se lo facessi, sarebbe inutile.”

L’elezione di un nuovo parlamento arriva dopo oltre tre anni di assenza, in seguito allo scioglimento dell’Assemblea dominata dai Fratelli Musulmani.