ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Proseguono gli incontri a Theran tra Germania e Iran sulla questione siriana

Proseguono gli incontri a Theran tra il ministro degli esteri tedesco Frank Walter Steinmeier e il suo omologo iraniano Mohammad Javad Zarif. Al

Lettura in corso:

Proseguono gli incontri a Theran tra Germania e Iran sulla questione siriana

Dimensioni di testo Aa Aa

Proseguono gli incontri a Theran tra il ministro degli esteri tedesco Frank Walter Steinmeier e il suo omologo iraniano Mohammad Javad Zarif.

Al centro delle discusioni soprattutto la richiesta fatta all’Iran di giocare un ruolo chiave nella questione siriana. Esortando le autorità di Theran ad usare la loro influenza per contribuire al processo di “transizione politica” in Siria.

“L’esperienza dell’accordo di Vienna dovrebbe essere considerata come base della fiducia nei nostri partner nella regione. Siamo molto lontani da un risultato in Siria, ma anche se c‘è ancora molta strada da fare, abbiamo bisogno di sapere che abbiamo degli impegni con i siriani e anche le persone dei paesi vicini devono fare qualcosa che porti un risultato “ ha detto il capo della diplomazia tedesca.

Gli incontri, arrivano però a pochi giorni di distanza dal lancio di un missile a lungo raggio da parte di Tehran e all’indomani delle immagini che rivelano alcune basi sotterranee conteneti numerosi missili, mostrate dalla televisione di Stato iraniana.

“Crediamo seriamente che il nostri test missilistici non hanno nulla a che fare con la risoluzione 2231, perché nella risoluzione 2231 i missili che sono progettati per le capacità nucleari sono menzionati e nessuno dei missili della Repubblica islamica dell’Iran sono progettati per capacità nucleari “.

L’Iran sembra giocare comunque un ruolo chiave nella gestione della diplomazia in Medio Oriente.

“Raggiungendo l’accordo nucleare ed ufficialmente iniziando la sua attuazione, l’Iran tornerà alla sua posizione di rilievo ; la presenza di Steinmeier a Teheran e i suoi sforzi per utilizzare il ruolo dell’Iran nella soluzione della crisi in corso in Medio Oriente è la migliore conferma di questa affermazione” afferma il corrispondente di Euronews a Terhan, Javad Montazer.