ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente: attacchi con coltelli contro israeliani, uccisi tre palestinesi

Tre palestinesi uccisi nel giro di poche ore per aver tentato di accoltellare degli israeliani: a Hebron un diciottenne ha aggredito un colono che

Lettura in corso:

Medio Oriente: attacchi con coltelli contro israeliani, uccisi tre palestinesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre palestinesi uccisi nel giro di poche ore per aver tentato di accoltellare degli israeliani: a Hebron un diciottenne ha aggredito un colono che gli ha sparato per difendersi e non è rimasto ferito, secondo l’esercito. Poi, sempre nella città della Cisgiordania, una palestinese è stata uccisa da una guardia di frontiera contro la quale si era avventata con un coltello.

Anche a Gerusalemme Est un palestinese avrebbe tentato di pugnalare un soldato. È stato ucciso dai colpi di arma da fuoco dei militari. Dal primo ottobre, quando le tensioni in Cisgiordania, nella parte di Gerusalemme occupata e a Gaza si sono riacutizzate, sono rimasti uccisi una quarantina di palestinesi, in gran parte presunti aggressori, e sette israeliani.

Alla riunione speciale del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, dove l’ambasciatore di Tel Aviv, Danny Danon, ha mostrato come i giovani palestinesi verrebbero istigati alla violenza contro gli ebrei, venerdì non è stata trovata una soluzione concreta. Danon ha respinto la richiesta di Riyadh Mansour, rappresentante palestinese all’Onu, sulla sicurezza sul Monte del Tempio, la zona sacra nella parte di Gerusalemme occupata, al centro delle recenti tensioni.

Mansour ha chiesto il dispiegamento di una forza internazionale sulla Spianata delle Moschee – nome utilizzato dai musulmani – per garantire la sicurezza dei palestinesi.