ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, rifugiati nel limbo burocratico

Un mese e mezzo dopo l’arrivo in Germania, i rifugiati siriani sono nel limbo burocratico. La famiglia Habashieh vive ora nel paesino di Heidenau

Lettura in corso:

Germania, rifugiati nel limbo burocratico

Dimensioni di testo Aa Aa

Un mese e mezzo dopo l’arrivo in Germania, i rifugiati siriani sono nel limbo burocratico. La famiglia Habashieh vive ora nel paesino di Heidenau nella Germania orientale, vi è giunta dopo la fuga da Damasco. Resta in attesa di conoscere l’esito della richiesta di asilo.

“… Stiamo qui senza fare niente e perdiamo tempo, afferma Reem Habashieh, la nostra domanda resta in attesa di risposta”.

La famiglia Habashieh non ha assolto nemmeno l’esame delle condizioni di salute, che rappresenta uno dei primi passaggi. Nel frattempo sono aiutati da alcuni volontari, provenienti dalla vicina Dresda, che offrono supporto pratico, emotivo e linguistico:

“Parliamo spesso di ciò che li preoccupa, parliamo della situazione in cui si trovanodel futuro, racconta Julius Roennebeck, del fatto che bisogna avere pazienza ma anche della necessità di andare avanti. Intanto parliamo un pò in tedesco, perché conoscere la lingua sarà per loro la chiave per potercela fare in questo paese nel lungo periodo”.

Anche se le autorità tedesche stanno moltiplicando il numero degli addetti alle procedure di asilo, i tempi non si annunciano brevi, si stima che la richiesta verrà assolta dopo circa un anno. Solo nel mese di settembre sono stati oltre 160 mila i richiedenti, alla fine dell’anno saranno circa un milione.