ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, l’esercito riconquista la raffineria di Baiji

Una vittoria significativa anche se contensa per l’esercito iracheno. Le milizie sciite annunciano di aver liberato la strategica cittadina di Baiji

Lettura in corso:

Iraq, l’esercito riconquista la raffineria di Baiji

Dimensioni di testo Aa Aa

Una vittoria significativa anche se contensa per l’esercito iracheno. Le milizie sciite annunciano di aver liberato la strategica cittadina di Baiji, dove sorge la più grande raffineria dell’Iraq, finora in mano all’autoproclamato Stato Islamico. La conferma della notizia arriva da alcuni ufficiali. Per Baghdad una vittoria non solo strategica ma anche morale per il fragilissimo governo.

‘‘Il nostro obiettivo non era solo la liberazione della raffineria di petrolio ma tutta la zona. Ora dobbiamo sottrarre all’ISIL la base militare di Siniya e la zona nord della raffineria dove sorge la fabbrica di fertilizzanti”, sottolinea Hadi al-Amiri a capo della milizia sciita Hashd al-Shaab.

Beiji era stata occupata dalle forze dell’ISIL ad agosto. La sua riconquista è un duro colpo economico ai miliziani di al-Baghdadi il cui califfato trae enormi profitti dalla vendita del petrolio.