ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Quanti migranti entrano davvero in Europa?

I dati sull’emergenza migranti sarebbero stati gonfiati per errore. Ad arrivare nell’Unione europea da gennaio a settembre, secondo i dati diffusi da

Lettura in corso:

Quanti migranti entrano davvero in Europa?

Dimensioni di testo Aa Aa

I dati sull’emergenza migranti sarebbero stati gonfiati per errore. Ad arrivare nell’Unione europea da gennaio a settembre, secondo i dati diffusi da Frontex, sarebbero stati circa 710.000.

Ma ora l’agenzia ammette di aver contato gli ingressi due volte: prima alla frontiera greca, poi ancora all’arrivo in Ungheria o in Croazia, dopo il transito in Paesi esterni come la Macedonia e la Serbia.

Nando Sigona, ricercatore dell’Università di Birmingham, spiega: “Sono sorpreso di come Frontex possa comunicare dati così delicati a cuor leggero, considerando l’impatto che i numeri hanno sulle paure del pubblico riguardo alle migrazioni e sul dibattito politico.”

Una portavoce di Frontex ha dichiarato a euronews che una rettifica era stata diramata poche ore dopo la diffusione dei dati e ha precisato: “Usiamo semplicamente i dati che ci vengono forniti dagli Stati membri”.

L’agenzia ha pubblicato il numero di migranti che entrano in Ungheria perché era l’unico modo per contare le persone che dai Balcani, ad esempio dal Kosovo, andavano verso nord e raggiungevano Paesi dell’Unione.

Frontex intende continuare a pubblicare i dati con le stesse modalità, pur se aggiungendo una nota a margine per avvisare del possibile doppio conteggio.

Per valutare l’accuratezza dei dati di Frontex, euronews li ha confrontati con quelli dell’UNHCR.
L’agenzia dell’Onu per i rifugiati afferma che 588.247 migranti sono approdati via mare nell’Unione europea tra gennaio ed ottobre.

Per Frontex, 707.361 hanno attraversato i confini dall’inizio del 2015 a settembre.

L’UNHCR non fornisce cifre su coloro che arrivano via terra, in Ungheria, ma si può ipotizzare che la maggior parte di loro sia passata prima dalla Grecia e sia stata quindi già considerata.

Frontex non dispone di informazioni più specifiche che consentano di dirimere la questione, ma rivela che circa 30.000 kosovari ed albanesi sono entrati nell’Unione europea tra gennaio e giugno.

D’altra parte, i dati complessivi potrebbero persino sottostimare gli ingressi. Le cifre di Frontex non includono coloro che non vengono registrati alle frontiere.