ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: proteste degli agenti di polizia, anche contro lassismo giudiziario

Gli agenti che dovevano garantire la sicurezza nel corso della manifestazione sorvegliavano in realtà dei loro colleghi: erano in effetti i

Lettura in corso:

Francia: proteste degli agenti di polizia, anche contro lassismo giudiziario

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli agenti che dovevano garantire la sicurezza nel corso della manifestazione sorvegliavano in realtà dei loro colleghi: erano in effetti i poliziotti a manifestare, davanti al Ministero della Giustizia.
La più impressionante manifestazione di scontento della polizia dal 1983, quando toccò all’allora ministro Badinter essere accusato di lassismo.

Dagli apprezzamenti retorici di gennaio, nelle fasi successive alla strage di Charlie Hebdo, si è passati a una crescente disattenzione per la sicurezza, secondo questo sindacalista:

“Oggi ci sentiamo i dimenticati della Repubblica, dopo esserne stati gli eroi. Dal mese di gennaio abbiamo sentito molte parole, belle parole toccanti che abbiamo apprezzato, ma pochi fatti. Oggi, i poliziotti vogliono i fatti, fatti sulle prospettive della polizia e degli agenti, fatti sui cambiamenti della politica penale”.

Il fatto scatenante è stato l’assassinio di due agenti da parte di un detenuto che godeva di un permesso, ma il malcontento sedimentava già da tempo. Il Ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, aveva incontrato le rappresentanze alla vigilia della manifestazione, promettendo soluzioni a breve.