ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria. Gli Usa forniscono 50 tonnellate di armi e munizioni ai ribelli

Gli Stati Uniti rivedono la loro strategia in Siria. Cinquanta tonnellate di materiale bellico sono state paracadutate nel Nord del Paese dai cargo

Lettura in corso:

Siria. Gli Usa forniscono 50 tonnellate di armi e munizioni ai ribelli

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti rivedono la loro strategia in Siria. Cinquanta tonnellate di materiale bellico sono state paracadutate nel Nord del Paese dai cargo C-17 dell’aviazione statunitense a beneficio delle formazioni ribelli. Si tratta secondo fonti Usa di una coalizione arabo siriana composta da 4.000/5.000 unità che da mesi si batte contro l’Isis nel Nord-Est della Siria. Tra gli armamenti forniti ai combattenti ci sarebbero anche missili anticarro TOW di fabbricazione americana.

Una virata dopo gli scarsi risultati ottenuti con il piano di addestramento delle forze locali da parte degli Usa. Il tutto mentre le truppe di Damasco guadagnano terreno grazie anche alla copertura aerea fornita dall’aviazione russa, soprattutto nell’Ovest del Paese, nelle provincie di Latakia e Idlib in particolare.

Il cambio di strategia degli Stati Uniti riflette in particolare il nuovo scenario sullo scacchiere siriano, con l’imponente presenza militare russa che dal 30 settembre bombarda quotidianamente quelli che definisce terroristi. L’obiettivo dichiarato di Mosca sono le formazioni ribelli estremiste in generale, dallo Stato Islamico ad Al-Nousra. Ma Usa ed Europa denunciano sin dall’avvio delle operazioni la chiara volontà di colpire la ribellione al regime di Bashar Al-Assad, confermando la volontà del Presidente russo Vladimir Putin di appoggiare “le legittime autorità” siriane.