ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bielorussia: Lukashenko stra-vince, è al quinto mandato presidenziale

Lukashenko, e sempre Lukashenko: la Bielorussia non si separa dal suo padre-padrone, le elezioni si sono ancora una volta rivelate un plebisicito

Lettura in corso:

Bielorussia: Lukashenko stra-vince, è al quinto mandato presidenziale

Dimensioni di testo Aa Aa

Lukashenko, e sempre Lukashenko: la Bielorussia non si separa dal suo padre-padrone, le elezioni si sono ancora una volta rivelate un plebisicito, con l’83 e mezzo per cento dei consensi il presidente uscente si riconferma, per un quinto mandato.

Nel 2010 aveva ottenuto poco meno dell’80%.

Considerato un dittatore, per quanto ‘soft’, in Occidente, Lukashenko spera nella revoca delle sanzioni europee, che comunque non hanno funzionato:

“Le sanzioni non sono mai state la soluzione per alcun problema – dice questo analista politico, di orientamento piuttosto vicino al Presidente -: solo con la comunicazione si può promuovere la cooperazione”. “Ci rallegra la prospettiva di una possibile sospensione delle sanzioni europee, sarebbe un passo nella buona direzione”.

Quello che l’Europa deciderà sulle sanzioni dipenderà molto dal giudizio degli osservatori internazionali sullo svolgimento di queste elezioni. Per le opposizioni, si è trattato del solito imbroglio:

“Lukashenko si è rieletto da solo: si è scelto i candidati rivali, ha loro consentito di presentarsi contro di lui, poi ha deciso anche il numero di voti con cui avrebbe vinto”, dice uno dei manifestanti scesi in piazza a risultato ormai acquisito.

Lukashenko aveva detto che meno dell’80% sarebbe stato un risultato deludente. Secondo l’opposizione, di fatto ha dettato le cifre alla Commissione elettorale, la cui presidente aveva lanciato addirittura l’89%, prima di correggere il tiro.