ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Escalation di violenze in Israele e nei Territori. Uccisi 4 palestinesi, accoltellati 5 israeliani

Un’altra giornata di sangue in Israele e nei territori. Il bilancio parla di 4 palestinesi uccisi e 5 israeliani feriti. Pesanti scontri si sono

Lettura in corso:

Escalation di violenze in Israele e nei Territori. Uccisi 4 palestinesi, accoltellati 5 israeliani

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’altra giornata di sangue in Israele e nei territori. Il bilancio parla di 4 palestinesi uccisi e 5 israeliani feriti. Pesanti scontri si sono registrati ad Hebron in Cisgiordania durante i funerali di due palestinesi. Stessa situazione a Ramallah e al confine con la Striscia di Gaza dove decine di giovani hanno sfidato i militari israeliani tirando pietre e sassi. Nel corso degli scontri con i militari israeliani sono morti due adolescenti, un 13enne e un 15enne. Decine i contusi.

Intanto le proteste si sono estese anche a Nazareth e a Rafah. E nella blindatissima Gerusalamme si sono altre registrate due aggressioni: un 16enne palestinese ha ferito con un coltello due ebrei ultraortodossi, prima di essere ucciso dalla polizia. A poche ore di distanza feriti due poliziotti. Dal 1 ottobre sono almeno 15 le aggressioni. In campo palestinese 17 le vittime e oltre un migliaio tra feriti e intossicati.

Per il Premier israeliano Benyamin Netanyahu dietro a questa nuova ondata di terrorismo c‘è la complicità dell’Autorità Nazionale Palestinese. Accuse che non scuotono Hamas che ha invocato una nuova Intifada come unica strada per la liberazione da Israele. Intanto la polizia ha deciso di richiamare in servizio centinaia di riservisti della guardia di frontiera per far fronte a una situazione di grave emergenza.