ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Kincsem" dell'ungherese Gábor Herendi sfida Hollywood

Lettura in corso:

"Kincsem" dell'ungherese Gábor Herendi sfida Hollywood

Dimensioni di testo Aa Aa

http://cineuropa.org/nw.aspx?t=newsdetail&l=it&did=297068 Il regista che ha rivoluzionato il botteghino ungherese con “A Kind of America” torna dopo

http://cineuropa.org/nw.aspx?t=newsdetail&l=it&did=297068

Il regista che ha rivoluzionato il botteghino ungherese con “A Kind of America” torna dopo sette anni di assenza con un film d’epoca. Euronews ha potuto riprendere le retrovie del set al Prater di Vienna. Prodotto da Tamás Hutlassa, “Kincsem” è co-prodotto da Gabor Herendi.

Tamás Hutlassa, produttore: “Il film è ambientato alla fine del (XIX )secolo, cio’ vuol dire che in qualunque posto abbiamo piazzato la cinepresa non trovavamo luoghi adatti al film, quindi c’era bisogno di modificare più o meno tutto. Dovevamo curare i dettagli, dalle acconciature attraverso i costumi fino al trucco per essere in tema col periodo storico.”

Kincsem è stato il purosangue piu’ straordinario della storia: su 54 competizioni a cui ha partecipato si è sempre piazzato primo. Era nato nel 1874 in Ungheria in piena epoca austroungarica. l film racconta della terribile rivalità tra l’aristocratico ungherese Erno Blaskovich ed il militare austriaco Otto von Oettingen.

Ervin Nagy, attore interprete di Ernő Blaskovich: “Il mio personaggio aveva giurato vendetta contro l’impero asburgico. Questo lo guida in tutto il film. Perché suo padre era stato ucciso dopo i moti del 1848. Aveva sete di vendetta. Ma visto che siamo in epoca successiva al trattato austro-ungarico era possibile vendicarsi solo in una gara”.

Cosi’ il grande nemico di Ernő Blaskovich, cioè l’assassino di suo padre, è l’ufficiale Otto von Oettingen, consigliere di Francesco Giuseppe.

Tibor Gáspár, attore interprete di Otto von Oettingen: “Si tratta di un uomo spregevole che aveva attuato la repressione dopo la rivoluzione ungherese. Da allora molto tempo è passato e lui è diventato importante in quanto il presidente della Imperiale società ippica. E’ proprietario di cavalli da corsa ed è abituato a vincere.”

La rivalità è condita anche da una tumultuosa storia d’amore fra Blaskovich e la figlia ribelle di von Oettingen, Klara interpretata da Andrea Petrik.

Andrea Petrik, attrice: “Il film affronta argomenti che riguardano le persone di oggi, il tradimento, l’amore, l’amicizia, la perserveranza, temi moderni con un linguaggio moderno.”

Costato 10 milioni di dollari il film è diventato un progetto ambizioso per il regista
Gabor Herendi. http://variety.com/2015/film/global/racehorse-drama-kincsem-receives-7-76-million-from-hungarian-film-fund-exclusive-1201566570/#
Gábor Herendi, regista: “Un budget elevato non significa che stiamo gozzovigliando. Certo si tratta di un finanziamento molto elevato rispetto agli standard ungheresi ma anche le aspetattive sono molto alte. Noi vogliamo competere con i film americani. Questo film deve apparire come le produzioni di Hollywood. E stiamo facendo del nostro meglio.”

‘Kincsem’ sarà in distribuzione nel 2016