ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: due soldati uccisi nella provincia di Diyarbakir

Supera ormai i confini della guerra a bassa intensità il conflitto tra il governo di Ankara e i guerriglieri curdi del PKK. Due soldati turchi sono

Lettura in corso:

Turchia: due soldati uccisi nella provincia di Diyarbakir

Dimensioni di testo Aa Aa

Supera ormai i confini della guerra a bassa intensità il conflitto tra il governo di Ankara e i guerriglieri curdi del PKK.

Due soldati turchi sono stati uccisi mentre stavano lasciando la sede della polizia nella città di Silvan, nella provincia di Diyarbakir, nel sud est del paese.

L’esercito turco ha accusato dell’attacco il PKK.
Da luglio, dopo la sospensione della tregua da parte della guerriglia curda, nella regione l’escalation della violenza sta mietendo vittime ogni giorno. Sono almeno 130 i morti tra l’esercito turco. Un centinaio tra le forze curde.

Tutta la regione è attraversata da scontri. L’aviazione turca bombarda le postazioni che considera sotto il controllo del PKK nella provincia di Hakkary.

La guerriglia curda reagirebbe con vari attacchi. Come l’ultimo nel distretto di Beytussebap, dove un soldato è rimasto ucciso in un’esplosione, mentre un altro è rimasto ferito. Duri scontri anche nella provincia di Mardin, dove è in corso il coprifuoco.