ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: inchiesta contro regime di Assad per "crimini contro l'umanità"

La Francia apre un’inchiesta su presunti crimini contro l’umanità commessi dal regime siriano di Bashar al Assad tra il 2011 e il 2013, come le

Lettura in corso:

Francia: inchiesta contro regime di Assad per "crimini contro l'umanità"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Francia apre un’inchiesta su presunti crimini contro l’umanità commessi dal regime siriano di Bashar al Assad tra il 2011 e il 2013, come le torture contro gli oppositori in prigione.

L’inchiesta francese si basa sulla testimonianza di un ex fotografo agli ordini della polizia militare siriana, nome di fantasia César, fuggito nel 2013 con 55mila scatti di corpi torturati e intervistato da una giornalista.

Secondo l’uomo le foto servivano a rilasciare certificati di morte senza dover mostrare i corpi alle famiglie e a provare che gli ordini di esecuzione erano stati compiuti.

Garance Le Caisne, giornalista e autrice del libro “Opération César”, che esce in Francia il 7 ottobre: “Appena i primi manifestanti morti sono arrivati all’ospedale militare – e a un certo punto sono diventati sempre più numerosi – ha scoperto soprattutto l’orrore, ossia persone con segni di torture incredibili, che pesavano soltanto 30 o 40 chili. Quindi ha davvero visto che le persone morivano di fame o di torture nelle prigioni”.

“Dobbiamo agire contro l’impunità”, ha affermato il capo della diplomazia francese Laurent Fabius che si trova all’Onu dove il conflitto in Siria è al centro dell’Assemblea generale.

Il ministero degli Esteri è all’origine dell’apertura dell’inchiesta preliminare della procura di Parigi lo scorso 15 settembre. Per poter far proseguire l’indagine è necessario che ci siano vittime francesi o che un responsabile dei crimini risieda in Francia.