ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu, Obama sulla crisis siriana: "Pronti a lavorare con Russia e Iran"

Washington è pronta a lavorare con Mosca e Teheran per risolvere la crisi in Siria. Lo ha detto il presidente statunitense Barack Obama intervenendo

Lettura in corso:

Onu, Obama sulla crisis siriana: "Pronti a lavorare con Russia e Iran"

Dimensioni di testo Aa Aa

Washington è pronta a lavorare con Mosca e Teheran per risolvere la crisi in Siria. Lo ha detto il presidente statunitense Barack Obama intervenendo all’Assemblea generale dell’Onu. Il capo della Casa Bianca ha poi attaccato il presidente siriano Assad.

“Quando un dittatore massacra decine di migliaia di suoi cittadini, non è un fatto che riguardi solo gli affari interni di una nazione. Genera sofferenza umana a un livello enorme, e questo ci colpisce tutti. Allo stesso modo quando un gruppo terroristico decapita gli ostaggi, uccide gli innocenti e schiavizza le donne, non è un problema di sicurezza di una singola nazione, è un assalto all’intera umanità”.

A riprova dei rapporti ancora non del tutto distesi tra Usa e Russia, Obama ha puntato il dito contro Mosca per le sue responsabilità nella crisi ucraina e ha difeso le sanzioni, negando però di voler tornare a un clima da guerra fredda.

“Non possiamo restare a guardare quando la sovranità e l’integrità territoriale di un paese vengono violate in modo flagrante. Se ciò causa conseguenze in Ucraina, è qualcosa che può capitare a qualsiasi altro paese qui presente. Questo è il senso delle sanzioni che noi Stati Uniti con i nostri alleati abbiamo imposto alla Russia. Non è il desiderio di tornare alla guerra fredda”.

Obama ha ammesso che in Libia gli Usa avrebbero dovuto fare di più per evitare il vuoto di potere seguito alla caduta del regime, e ha fatto appello ai governi del mondo per “evitare una terza guerra mondiale”.