ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: elettorato stanco, esito incerto ma conseguenze scontate

Stanchi della crisi e demotivati dai continui appelli della politica, gli elettori greci non disertano le urne ma sanno bene che il loro verdetto

Lettura in corso:

Grecia: elettorato stanco, esito incerto ma conseguenze scontate

Dimensioni di testo Aa Aa

Stanchi della crisi e demotivati dai continui appelli della politica, gli elettori greci non disertano le urne ma sanno bene che il loro verdetto conterà relativamente.
Alla fine si dovrà comunque formare una coalizione che dovrà far digerire le riforme, quelle già concordate con i creditori.
Un analista del quotidiano Kathimerini sottolinea che il prossimo governo avrà comunque vita dura:

“La coalizione di governo, perché dovranno governare due o più partiti”, sottolinea, “dovrà affrontare due grandi temi: prima di tutto il terzo memorandum e le misure molto severe che dovranno essere approvate e quindi implementate. E poi il flusso dei rifugiati, che è drammaticamente cresciuto negli ultimi mesi”.

Due legislative anticipate e un referendum in soli nove mesi, e in mezzo il sogno cullato e mai sbocciato di un affrancamento dalle logiche della finanza globale.

La corrispondente di euronews ad Atene sottolinea la fatica degli elettori:

“Mentre gli elettori si recano alle urne per la terza volta quest’anno, la fatica del corpo elettorale è evidente. Tantopiù che, caso più unico che raro, i Greci votano sapendo in anticipo che il governo di un solo partito è estremamente improbabile”.