ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia al voto, i leader ai seggi di prima mattina

“Domani è un nuovo giorno”: Alexis Tsipras si mostra ottimista al momento del voto. Il leader di Syriza ha deposto la sua scheda nel seggio di

Lettura in corso:

Grecia al voto, i leader ai seggi di prima mattina

Dimensioni di testo Aa Aa

“Domani è un nuovo giorno”: Alexis Tsipras si mostra ottimista al momento del voto. Il leader di Syriza ha deposto la sua scheda nel seggio di Kypseli, un quartiere popolare di Atene, dove risiede.
Arriva al voto con il favore dei sondaggi, che lo danno vincente di misura su Nea Demokratia (ND), i conservatori di centro-destra.

Ma al termine di queste legislative, le seconde in nove mesi (durante i quali si è celebrato anche il referendum sull’accordo con i creditori), il vincitore con ogni probabilità non potrà governare da solo e dovrà per forza di cose trovare un accordo di coalizione, per far passare le riforme pattuite con i creditori. Al di là della coalizione, il governo dovrà contare anche sul principale blocco d’opposizione per far passare i provvedimenti più indigesti.

Alle dieci, nel seggio di Marousi, un quartiere settentrionale della capitale, ha votato anche il presidente di Nea Dimokratia, Vangelis Meimarakis.

In precedenza avevano votato anche il Presidente greco, Prokopis Pavlopoulos,oltre al leader di
To Potami Stavros Theodorakis, all’ex premier di ND Kostas Karamanlis e alle principali figure di Alba Dorata, l’estrema destra che i sondaggi hanno finora indicato come terza forza parlamentare, seppur molto lontana dai primi due.