ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: un centinaio di morti ad Aleppo, USA-Russia riannodano dialogo

Quasi un centinaio di morti nella sola Aleppo in un paio di giorni: la guerra in Siria non conosce pause e mette il mondo di fronte a un fatto ormai

Lettura in corso:

Siria: un centinaio di morti ad Aleppo, USA-Russia riannodano dialogo

Dimensioni di testo Aa Aa

Quasi un centinaio di morti nella sola Aleppo in un paio di giorni: la guerra in Siria non conosce pause e mette il mondo di fronte a un fatto ormai consolidato: Assad è ancora al suo posto, i ribelli non hanno vinto e in più c‘è l’emergenza dell’Isis.
I caccia dell’aviazione di Damasco hanno bombardato un quartiere di Aleppo controllato dai ribelli, causando la morte di almeno cinquanta persone. In precedenza i ribelli avevano colpito un’area filo-governativa. 38 in questo caso i morti.
La Russia sta da tempo prepaparando un avamposto a Latakia, dove pare si trovino ormai quattro caccia, oltre ad elicotteri, carri armati e fino a duemila uomini, un dispositivo ingente che Mosca si preparerebbe ad accrescere ulteriormente.

Per evitare incidenti sul campo, ma anche per preparare il terreno a una soluzione nel medio-lungo termine per la Siria e contro l’Isis, russi e americani hanno ripreso a parlarsi. Un colloquio telefonico tra il Ministro della Difesa Sergei Shoigu e il responsabile del Pentagono Ash Carter è durato un’ora. Conversazione che entrambe le parti hanno definito “molto costruttiva”.