ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia: a piedi scalzi per dire sì all'accoglienza

In cammino per sostenere i profughi. La marcia degli scalzi ha coinvolto 60 città italiane per chiedere il miglioramento delle condizioni di

Lettura in corso:

Italia: a piedi scalzi per dire sì all'accoglienza

Dimensioni di testo Aa Aa

In cammino per sostenere i profughi. La marcia degli scalzi ha coinvolto 60 città italiane per chiedere il miglioramento delle condizioni di accoglienza in Europa e di rivedere le politiche sull’immigrazione.

La manifestazione più grande si è tenuta a Milano, con la presenza di 10 mila persone. A Roma, il corteo è partito da un centro di accoglienza.

“Stiamo marciando per le persone che soffrono a causa delle torture e della guerra, che rischiano la vita nel deserto e nel Mediterraneo. Non si possono chiudere i confini”.

A Venezia, la marcia ha raggiunto il tappeto rosso del Festival del cinema. Sono 438mila i migranti giunti in Europa dall’inizio dell’anno, e 2760 i morti durante i viaggi nel Mediterraneo. Nel 2015 l’Italia ha accolto 121 mila persone.