ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Migliaia di arrivi sulla rotta balcanica: al collasso il campo ungherese di Rozske

Non conosce battute d’arresto l’esodo di migranti lungo la rotta balcanica con destinazione finale Austria o Germania. Dopo aver trascorso la notte

Lettura in corso:

Migliaia di arrivi sulla rotta balcanica: al collasso il campo ungherese di Rozske

Dimensioni di testo Aa Aa

Non conosce battute d’arresto l’esodo di migranti lungo la rotta balcanica con destinazione finale Austria o Germania.
Dopo aver trascorso la notte in alloggi di emergenza a Vienna, centinaia di profughi hanno ripreso il loro viaggio verso il confine tedesco. Secondo la polizia austriaca in circa 450 sono arrivati nelle ultime ore con treni partiti dall’Ungheria

Il premier ungherese Viktor Orban vuole chiudere le frontiere e “accelera” la costruzione del muro al confine con la Serbia.
Sempre più drammatica la situazione a Rozske: in mezzo alla campagna cresce a dismisura il numero dei rifugiati presenti nel “centro di identificazione” allestito pochi giorni fa in via temporanea, vicino alla frontiera serba.

“Siamo arrivati qui la scorsa notte. Abbiamo cercato di attraverso il confine senza lasciare le impronte digitali”, racconta un siriano presente nel campo.

Nella sola giornata di martedì oltre 2500 migranti sono entrati illegalmente in Ungheria attraverso il confine serbo. Ora sognano tutti di avere il via libera verso Vienna o Berlino.