ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Danimarca scrive sui giornali libanesi: "Norme più severe per chi chiede asilo"

“In Danimarca le regole per i rifugiati sono più severe”: questo il messaggio che i libanesi hanno letto sui quotidiani. Per scoraggiare i profughi

Lettura in corso:

La Danimarca scrive sui giornali libanesi: "Norme più severe per chi chiede asilo"

Dimensioni di testo Aa Aa

“In Danimarca le regole per i rifugiati sono più severe”: questo il messaggio che i libanesi hanno letto sui quotidiani. Per scoraggiare i profughi dal partire, il governo di Copenaghen ha comprato spazi pubblicitari. Le autorità del Paese scandinavo hanno deciso di illustrare cosi il giro di vite sul sistema di accoglienza dove i benefici sono stati ridotti del 50%.

“In un primo momento ho pensato che fosse una trovata comica. In una situazione critica come questa, invece di scrivere che stanno aiutando i rifugiati, fanno sapere che stanno tagliando gli aiuti. E hanno usato uno spazio pubblicitario, come se stessero vendendo qualcosa…è ridicolo”, dice un residente di Beirut.

“Potrebbero ospitare un determinato numero di rifugiati, questa sarebbe una buona azione umanitaria. “E non accogliere in modo indiscriminato, com‘è successo in Libano. Qui ci sono quasi 2 milioni di profughi, nessuno sa da dove vengano, è inaccettabile”, spiega una residente di Beirut Nouha Karam

La destra al potere fa in Danimarca quello che ha promesso in campagna elettorale, ago della bilancia sono i populisti anti-immigrati del Partito del popolo, seconda formazione nel Parlamento. Nel Paese scandinavo sono arrivati un milione di siriani. Per molti profughi la destinazione finale è la Svezia per ricevere asilo.