ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cisgiordania: soldato israeliano ferma con la forza ragazzino palestinese

In Cisgiordania un soldato israeliano usa la forza contro un ragazzino, a margine di una manifestazione contro l’espansione di una colonia. Secondo

Lettura in corso:

Cisgiordania: soldato israeliano ferma con la forza ragazzino palestinese

Dimensioni di testo Aa Aa

In Cisgiordania un soldato israeliano usa la forza contro un ragazzino, a margine di una manifestazione contro l’espansione di una colonia.

Secondo l’esercito israeliano, il militare voleva impedire all’adolescente di lanciare pietre. Nelle immagini – girate da un abitante – si vedono tre donne intervenire. Secondo siti palestinesi, si tratta della madre, della sorellina e della zia del ragazzino, tutti impegnati da tempo contro gli insediamenti israeliani.

Secondo Amnesty International la loro casa sarebbe stata più volte perquisita in passato e il padre detenuto varie volte senza accusa.

I palestinesi accusano i soldati israeliani di aver represso la manifestazione pacifica che gli abitanti di Nabi-Saleh avevano organizzato per protestare contro la colonia di Halamish, lanciando lacrimogeni, sparando pallottole vere e granate assordanti.

Secondo Amnesty International a Nabi Saleh l’esercito israeliano reprime regolarmente le manifestazioni che si svolgono dal 2009, da quando i coloni si sono impadroniti delle fonti d’acqua che si trovano nelle terre dei palestinesi.