This content is not available in your region

Usa: si riapre il dibattito sulle armi

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Usa: si riapre il dibattito sulle armi

<p>“Oltre 11 mila americani sono morti per colpi d’arma da fuoco nel 2013. In tutti i PAesi ci sono persone rancorose, instabili e violente. La differenza è che non in tutti i Paesi l’accesso alle armi è facile come qui”.</p> <p>Non più tardi di due mesi fa, il presidente americano Barack Obama era costretto a confrontarsi con l’ennesima strage dovuta alla libera circolazione delle armi oltre Atlantico.</p> <p>Il 19 giugno, a Charleston, un 21 enne aveva fatto strage in una chiesa frequentata essenzialmente da neri.</p> <p>Tra le altre ragioni, a armare la mano dell’omicida di Moneta anche la collera per questa strage.</p> <p>La Casa Bianca ha chiesto al Congresso di agire il prima possibile per approvare una legge sul controllo delle armi.</p> <p>Cosa in cui il presidente non è riuscito, trovando di fronte il muro della potente lobby delle armi e un Congresso dominato dai repubblicani.</p> <p>Tra i competitor per le elezioni della Casa Bianca 2016, Hillary Clinton è stata la prima a esprimersi. <br /> Ribadendo la posizione del suo presidente e del campo democratico:</p> <p>“Dobbiamo fare qualcosa contro l’indiscriminato possesso d’armi in America. Il problema è noto a molti, ma non è facile affrontarlo. Io non mi tirerò indietro”.</p> <p>Per Hilary Clinton bisogna mettere mano al secondo emendamento della Costituzione che legalizza il possesso d’armi.</p> <p>Costituzione che non si tocca, per Jeb Bush e i repubblicani, anche se condannano l’ennessimo atto di follia e sono solidali con i parenti delle vittime.</p> <p>Qualche mese fa, l’ex governatore della Florida, Jeb Bush, dichiarava a un congresso della National Rifle Association, associazione che promuove l’uso delle armi per difesa personale e favorevole a un’interpretazione non restrittiva del 2° emendamento della legge fondamentale:</p> <p>“È un mondo liberale e progressivo quello di Barack Obama, Hillary Clinton e Eric Holder e di chi vuole disarmare la brava gente. Ma sul secondo emendamento Barack Obama si è dovuto scontrare contro un muro”.</p> <p>Malgrado le armi non tacciano oltre Atlantico, secondo un sondaggio realizzato l’anno scorso da un istituto di ricerca, per la prima volta in 20 anni, gli statunitensi difendono il diritto a avere con sé un’arma.<br /> Il 52% è favorevole contro il 46% che vuole un controllo più severo.</p>