ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Business Line: il lunedì nero delle Borse e l'email di risposta di Apple

Centinaia di miliardi di dollari sono evaporati all’improvviso dai mercati finanziari a inizio settimana, quando il tracollo cinese ha innescato una

Lettura in corso:

Business Line: il lunedì nero delle Borse e l'email di risposta di Apple

Dimensioni di testo Aa Aa

Centinaia di miliardi di dollari sono evaporati all’improvviso dai mercati finanziari a inizio settimana, quando il tracollo cinese ha innescato una reazione a catena in Europa, Asia e Stati Uniti.

Il crac è stato ribattezzato “lunedì nero”, con le Borse cinesi che hanno bruciato tutti i guadagni dall’inizio dell’anno.

Le scosse di assestamento sono state avvertite in tutto il mondo. Per gli operatori è stata una delle peggiori giornate degli ultimi anni.

Le cause sarebbero da ricercarsi nel forte rallentamento economico in atto nel Paese asiatico.

Per capire le ragioni che hanno portato il secondo motore dell’economia mondiale a perdere colpi, in questa edizione di Business Line vedremo quanto ha rombato in precedenza.

La tempesta finanziaria non ha risparmiato nemmeno i titoli tecnologici. Ma, mentre alcuni leader d’impresa non hanno fatto nulla, altri hanno deciso di agire.

Il nostro segmento dedicato al digitale è interamente focalizzato sulla risposta di Apple al tracollo azionario.

Con una semplice email l’amministratore delegato Tim Cook ha salvato da solo miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dell’azienda.