ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: elezioni anticipate più vicine

La Turchia tornerà probabilmente alle urne quest’autunno. Il presidente Erdogan non lo ha ancora deciso ufficialmente ma lo ha lasciato intendere

Lettura in corso:

Turchia: elezioni anticipate più vicine

Dimensioni di testo Aa Aa

La Turchia tornerà probabilmente alle urne quest’autunno.
Il presidente Erdogan non lo ha ancora deciso ufficialmente ma lo ha lasciato intendere, dopo la rinuncia del premier incaricato Ahmet Davutoglu, i cui negoziati per formare una coalizione sono falliti.

Se entro il 23 agosto non ci sarà un governo – una prospettiva che a questo punto sembra irrealistica – il parlamento si scioglierà e si andrà al voto anticipato tra ottobre e novembre.

“Purtroppo la Turchia non ha ancora formato un nuovo governo – ha affermato il presidente -. Quindi torniamo a chiedere la volontà del popolo. Sto portando avanti questo iter nel quadro della costituzione e continuerò a farlo.”

L’opposizione contesta invece la procedura, affermando che, in base alla costituzione, un incarico per tentare di formare un governo dovrebbe essere affidato al secondo partito, il CHP.

L’AKP, il partito di Erdogan, che dirige la Turchia dal 2002, ha perso la maggioranza assoluta con il voto del 7 giugno e, con le elezioni anticipate, potrebbe riconquistarla.