This content is not available in your region

Putin in Crimea: nessuno statuto speciale per le minoranze

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Putin in Crimea: nessuno statuto speciale per le minoranze

<p>Il presidente Vladimir Putin è in visita di tre giorni in Crimea, la regione strappata all’Ucraina e annessa dalla Russia nel marzo dell’anno scorso. Ufficialmente per promuovere il turismo, Putin si è sottoposto alla solita operazione mediatica immergendosi con un batiscafo nel Mar Nero per esplorare i resti di navi dell’undicesimo secolo.<br /> Durante la sua visita, il presidente russo ha accusato Kiev di essere responsabile dell’inasprirsi degli scontri nell’est dell’Ucraina.</p> <p>In precedenza, Putin aveva incontrato rappresentanti delle minoranze. Ai Tatari ha detto chiaramente di non aspettarsi alcun statuto speciale.<br /> “Qualsiasi speculazione – ha detto – su diritti speciali di membri da assegnare a gruppi etnici la ritengo estremamente pericolosa”.</p> <p>I Tatari, che in Crimea sono tra i 5 e i 6 milioni, si erano opposti all’annessione russa della penisola. Nella loro comunità è ancora vivo il ricordo delle deportazioni di massa subite in epoca sovietica.</p>