ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Polonia vuole più truppe NATO: "non siamo cuscinetto, ma frontiera"

La Polonia non è una zona-cuscinetto tra Russia e Germania: lo sottolinea il neo-Presidente di Varsavia, Andrzej Duda, prima in un’intervista a un

Lettura in corso:

La Polonia vuole più truppe NATO: "non siamo cuscinetto, ma frontiera"

Dimensioni di testo Aa Aa

La Polonia non è una zona-cuscinetto tra Russia e Germania: lo sottolinea il neo-Presidente di Varsavia, Andrzej Duda, prima in un’intervista a un giornale britannico e poi a Szczecin, durante la cerimonia per il cambio del comandante del Corpo Multinazionale Nordest della NATO, che ha visto il generale polacco Boguslaw Samol passare la mano al tedesco Manfred Hofmann.

“Farò del mio meglio, insieme al Primo Ministro e al Ministro della Difesa, per avere una matggiore presenza della NATO in Polonia. E insieme a questo bisogna avere più garanzie per la Polonia e l’Europa centro-orientale”.

La Polonia vuole una maggior presenza fissa della NATO, non solo esercitazioni o truppe di pronto intervento, già cresciute in considerazione delle tensioni in Ucraina e del ruolo della Russia.
Proprio nelle ore in cui è di nuovo a rischio la tregua nell’Ucraina orientale, Duda ribadisce che la Polonia deve essere considerata la frontiera orientale dell’Alleanza Atlantica, nonostante le resistenze di alcuni alleati ad un riarmo che spingerebbe la Russia a fare altrettanto.