ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Amnesty International: "Depenalizzare lo sfruttamento della prostituzione"

Lettura in corso:

Amnesty International: "Depenalizzare lo sfruttamento della prostituzione"

Amnesty International: "Depenalizzare lo sfruttamento della prostituzione"
Dimensioni di testo Aa Aa

Continua a suscitare polemiche la decisione con cui Amnesty International si è dichiarata a favore della depenalizzazione dei reati legati alla prostituzione, anche per clienti e sfruttatori.

La risoluzione approvata martedì a Dublino durante l’assemblea internazionale dell’organizzazione deriva dalla constatazione che le donne sono più a rischio di discriminazioni e violenze in un clima di illegalità.

“La prostituzione non è un diritto umano, ma i lavoratori del sesso hanno diritti umani – afferma Colm O’Gorman
, di Amnesty International Ireland -; diritto alla sicurezza, alle cure, ad essere libero dallo sfruttamento. Questo è ciò che ci riguarda e che vogliamo ottenere con questa politica.”

La decisione suscita un fiume di commenti negativi sui social network e l’incomprensione da parte di molte Ong. Contro la depenalizzazione erano state raccolte diecimila firme e organizzata una campagna cui hanno partecipato attrici di Hollywood come Meryl Streep e Kate Winslet.