ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Uraina: 4 mezzi bruciati. Nuova intimidazione contro l'OSCE

Quattro mezzi dell’OSCE sono stati distrutti in Ucraina. È il frutto dell’ennesimo attacco contro il contingente osservatori europei nell’est del

Lettura in corso:

Uraina: 4 mezzi bruciati. Nuova intimidazione contro l'OSCE

Dimensioni di testo Aa Aa

Quattro mezzi dell’OSCE sono stati distrutti in Ucraina. È il frutto dell’ennesimo attacco contro il contingente osservatori europei nell’est del paese.

L’organizzazione per la sicurezza e la cooperazione ha aperto un’indagine per scoprire se si sia trattato di un incendio doloso.

Alexander Hug, capo della missione di supervisione delle istituzioni nel paese non le manda a dire: “Si tratta dell’ultimo di una serie di incidenti contro l’Osce e le sue installazioni. Sembra che questo tipo di azioni intimidatorie abbiano come scopo quello di frenare, se non fermare il nostro lavoro in questa regione. Voglio essere chiaro al riguardo. La missione Osce per ora non intende ritirarsi da Donetsk”.

“La gente muore per colpa vostra”. hanno gridato circa 300 persone questa settimana, di fronte alla sede dell’Osce. I manifestanti volevano denunciare il silenzio dell’organizzazione colpevole, secondo loro, di non svolgere il proprio lavoro. Malgrado il cessate il fuoco di febbraio fra separatisti e lealisti continuano gli scambi di l’artiglieria pesante e la situazione nella regione è estremamente instabile.