ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Immigrazione: nuovo salvataggio nella zona dell'affondamento di mercoledì

Oltre 1.200 migranti soccorsi in ventiquattro ore, e il flusso continua interrotto solo dall’eco di un tragedia come quella dell’altro ieri, che si

Lettura in corso:

Immigrazione: nuovo salvataggio nella zona dell'affondamento di mercoledì

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre 1.200 migranti soccorsi in ventiquattro ore, e il flusso continua interrotto solo dall’eco di un tragedia come quella dell’altro ieri, che si stava ripetendo anche ieri.
Una nave della Marina Militare italiana, in zona per cercare sopravvissuti e cadaveri del naufragio di mercoledì, è incappata in un ‘altra imbarcazione stracarica, ha portato in salvo 381 persone e i militari hanno anche avuto il tempo di girare questo filmato.

L’imbarcazione è poi affondata, tragedia in questo caso sfiorata, a 15 miglia appena dall’affondamento del giorno prima.

Mercoledì era stata una nave irlandese a recuperare 373 sopravvissuti e 25 cadaveri.
Le autorità italiane stimano tra cinquecento e seicento la cifra dei passeggeri, ne mancano dunque all’appello fino a 200.

L’imbarcazione è giunta ieri in porto a Palermo, tra i superstiti sbarcati anche cinque sospetti scafisti, che sono stati arrestati.

“E’ facile piangere di fronte alla tv – hanno commentato i due vice-presidenti della Commissione europea e il Commissario agli Affari Interni – : è più difficile reagire e assumersi la
responsabilità. Ciò di cui abbiamo bisogno ora è il coraggio collettivo di far seguire alle parole azioni concrete”.