ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olimpiadi 2022 a Pechino: le reazioni

Pechino è la capitale dei Giochi olimpici invernali del 2022 e la Cina esulta. La decisione del Cio a Kuala Lumpur è presa. L’Asia si conferma

Lettura in corso:

Olimpiadi 2022 a Pechino: le reazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Pechino è la capitale dei Giochi olimpici invernali del 2022 e la Cina esulta. La decisione del Cio a Kuala Lumpur è presa. L’Asia si conferma protagonista dello sport internazionale, con tre edizioni consecutive: i Giochi invernali del 2018 a Pyeongchang, Sud Corea, quelli del 2020 a Tokyo, in Giappone, e ora a Pechino con la XXIV Olimpiade.

Wang Anshun, governatore di Pechino: “In 120 anni di storia delle Olimpiadi, il nostro paese fatto di oltre un quarto della popolazione mondiale, ha ospitato una sola edizione. Per noi, perció è davvero necessario, significativo e importante ospitare le Olimpiadi invernali”.

La Cina ha vinto di misura in Malesia con 44 voti contro i 40 del Kazakistan e la sconfitta brucia.

Andrey Kryukov, portavoce del comitato olimpico per Almaty:
“La nostra offerta era perfetta. Ve lo dico ancora una volta, il nostro compito è finito dopo la presentazione. Non abbiamo deciso noi, la decisione è del CIO. Questo è un concorso. Qualcuno vince e qualcuno perde”.

Ma, la prospettiva di ospitare le Olimpiadi da qualche anno ha perso il suo fascino. Infatti due sono gli eventi che hanno spaventato le potenziali città ospitanti: le Olimpiadi di Sochi per cui la Russia avrebbe speso l’incredibile somma di 50 miliardi di dollari e quelle di di Pechino del 2008, quando i miliardi furono 40.

E a proposito di cifre, Pechino, ha promesso di voler mantenere i costi per il 2022 sotto i 3,1 miliardi di dollari.