ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cisgiordania, incendiata una casa: muore un neonato palestinese. Netanyahu: è "Terrorismo". L'ANP accusa Israele

Stato di massima allerta in Cisgiordania dopo che la scorsa notte un bambino palestinese di 18 mesi è morto nell’incendio doloso scoppiato nella sua

Lettura in corso:

Cisgiordania, incendiata una casa: muore un neonato palestinese. Netanyahu: è "Terrorismo". L'ANP accusa Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Stato di massima allerta in Cisgiordania dopo che la scorsa notte un bambino palestinese di 18 mesi è morto nell’incendio doloso scoppiato nella sua abitazione di Douma.

Secondo fonti locali, i coloni ebrei sarebbero i responsabili del rogo. Un portavoce del governo israeliano ha definito quanto accaduto un barbaro atto di terrorismo, assicurando che l’esercito sta dando la caccia agli autori del gesto.

“Si tratta di un atto orribile, uno dei peggiori che sia mai stato commesso contro l’umanità, ad eccezione di quanto commesso dai nazisti contro gli ebrei. I coloni e l’esercito israeliano sono sicuramente complici di questo”, afferma il governatore di Nablus Akram Rajoub.

Alcuni uomini con il volto coperto hanno imbrattato i muri di alcune case con la scritta “vendetta”. Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu si è detto sconvolto, ma l’Autorità Nazionale Palestinese punta il dito contro Israele responsabile di aver sistematicamente esteso la colonizzazione.

Intanto oggi è la Giornata di collera” proclamata da Hamas dopo gli incidenti di domenica nella Moschea al-Aqsa.