ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scettici i parenti delle vittime del volo Malaysia Airlines sul ritrovamento alla Réunion

E’ da oltre un anno che i parenti delle vittime del volo Malaysia Airlines 370, scomparso l’8 marzo 2014 nella tratta Kuala Lumpur- Pechino, cercano

Lettura in corso:

Scettici i parenti delle vittime del volo Malaysia Airlines sul ritrovamento alla Réunion

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ da oltre un anno che i parenti delle vittime del volo Malaysia Airlines 370, scomparso l’8 marzo 2014 nella tratta Kuala Lumpur- Pechino, cercano la verità su quel disastro.
Il ritrovamento di un frammento d’ala di un aereo all’isola della Réunion, suscita in loro scetticismo e ansia.

“Prima di una conferma ufficiale – dichiara un ragazzo che ha perso il padre – non crederò a quello che diranno né i media né gli esperti. Penso che la conferma debba arrivare dal Centro di coordinamento (Joint Agency Coordination Center, l’agenzia istituita dall’Australia per coordinare le azioni di sostegno nella ricerca, messe in atto dal governo australiano, ndr) e dal governo cinese. Non crederò invece a niente di ciò che dirà la Malaysia. Non ho mai creduto alla compagnia aerea e al governo”.

La pensa allo stesso modo anche la sorella di una vittima, scettica su quanto di nuovo potrà rivelare il ritrovamento: “Abbiamo talmente tanto desiderato e aspettato qualsiasi genere di notizia credibile, che penso questa provocherà un ennesimo choc emotivo”.

Nei mesi scorsi i familiari dei 239 passeggeri, per la maggior parte cinesi, hanno più volte manifestato contro il governo malese e la compagnia, accusandoli di averli ingannati sulla realtà dei fatti.