ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kabul conferma: il mullah Omar, leader storico dei taleban, è morto

E’ ufficiale: il leader supremo dei talebani, il Mullah Omar, è morto. La notizia è stata confermata dal governo afghano. La morte potrebbe risalire

Lettura in corso:

Kabul conferma: il mullah Omar, leader storico dei taleban, è morto

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ ufficiale: il leader supremo dei talebani, il Mullah Omar, è morto. La notizia è stata confermata dal governo afghano. La morte potrebbe risalire a due anni fa e probabilmente è avvenuta per malattia, forse tubercolosi.
Fu Omar a condurre i taleban alla vittoria nella guerra civile che scoppiò in Afghanistan in seguito al ritiro delle truppe sovietiche.
Dopo l’invasione da parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti nel 2001, i taleban sono tornati alla guerriglia e si sono opposti ai governi che si sono via via succeduti. Ora sono impegnati in negoziati di pace con l’attuale dirigenza afghana.

“Il mullah Omar è stato il leader di un gruppo terroristico – dice un residente di Kabul -. E’ responsabile di distruzioni, attacchi suicidi e ha fatto uccidere molti civili innocenti. Come cittadino afghano sono contento che sia morto”.

“Ho accolto con piacere la notizia della sua morte – aggiunge un altro abitante della capitale -, ma non sarei contento se dopo di lui un successore prenderà il suo posto”.

L’ultimo grave attacco dei taleban contro le istituzioni afghane risale al mese scorso, quando una bomba è esplosa nella sede del Parlamento a Kabul. Da mesi circolavano voci sulla possibile morte del mullah Omar, ma i taleban continuavano a diffondere, via Internet, messaggi a lui attribuiti.