ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La protesta degli agricoltori francesi. Bloccate merci al confine con Germania e Spagna

I prezzi scendono e la rabbia sale. Gli agricoltori francesi proseguono la loro protesta contro l’importazione dei prodotti agricoli e il crollo dei

Lettura in corso:

La protesta degli agricoltori francesi. Bloccate merci al confine con Germania e Spagna

Dimensioni di testo Aa Aa

I prezzi scendono e la rabbia sale. Gli agricoltori francesi proseguono la loro protesta contro l’importazione dei prodotti agricoli e il crollo dei prezzi. L’agitazione riguarda soprattutto carne, latte, ortaggi e frutta. Centinaia i camion bloccati dai trattori ai confini con la Germania e con la Spagna.

“Il consumatore quando compra il prezzemolo, pensa di acquistare un prodotto locale della Bretagna, invece il prodotto arriva da chissà dove”, dice un produttore di vino.

Questo nonostante il piano approvato dal governo francese che ha annunciato che stanzierà 600 milioni di euro per aiutare gli agricoltori in difficoltà. Dal nord dell’Alsazia al confine con la Spagna. Anche qui gli agricoltori hanno bloccato l’autostrada della regione sud-occidentale della Haute-Garonne.

“Le regole non sono le stesse per i due paesi, come per altri stati vicini, fa notare un rappresentante sindacale, il che significa che c‘è chi ha costi di produzione inferiori ai nostri, comprese le tasse”, fa notare un rappresentante sindacale.

In pratica la Francia dispone di norme più severe e maggiori imposte. Intanto Parigi stima che circa il 10% delle fattorie francesi sia sull’orlo del fallimento dopo aver maturato un debito complessivo di 1 miliardo di euro.