ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ex Troika ad Atene per i negoziati. E spunta audio di Varoufakis su un piano B segreto

L’ex Troika è ad Atene per dare il via ai negoziati su un terzo piano di aiuti alla Grecia, mentre il premier ellenico Alexis Tsipras rivolge un

Lettura in corso:

Ex Troika ad Atene per i negoziati. E spunta audio di Varoufakis su un piano B segreto

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex Troika è ad Atene per dare il via ai negoziati su un terzo piano di aiuti alla Grecia, mentre il premier ellenico Alexis Tsipras rivolge un appello all’unità al suo partito Syriza, su cui incombe l’ombra della scissione dopo la rivolta della sua frangia di sinistra in seguito all’accordo su un nuovo programma di prestiti.

Per le strade della capitale, la rassegnazione sembra lo stato d’animo prevalente tra i cittadini.

‘‘Sono un uomo d’affari e me ne vado, ho chiuso – dice un intervistato -. Mi piacerebbe sapere quali entrate avrebbe lo Stato se nessuno lavorasse’‘.

‘‘Tsipras si è battuto bene – è il pensiero di questo pensionato – ha condotto una buona battaglia. E’ l’unico che ha fatto una lotta simile. Qual è il risultato? Nessuno. E’ un peccato ma ciò che ha ottenuto è niente’‘.

Le trattative con i rappresentanti dei creditori internazionali inizieranno nelle prossime ore: per sbloccare i prestiti, pari a 86 miliardi in tre anni, è necessario però che la Grecia approvi quanto prime tutte le riforme in programma.

Louka T.Katseli, presidente dell’Associazione delle banche greche: ‘‘Il problema del debito estero della Grecia è stato trasformato in un problema di debito privato interno, con la maggior parte delle famiglie che non è in grado di pagare le tasse, i contributi previdenziali, i mutui. Ecco perché da economista ritengo che questo non sia davvero il programma appropriato per la Grecia’‘.

E ad alimentare la tensione politica nel Paese lunedì è spuntato un audio in cui l’ex ministro delle Finanze, Yanis Varoufakis, parla di un piano B per la Grecia per un sistema di pagamenti in parallelo, con l’avallo di Tsipras: piano che avrebbe previsto persino l’hackeraggio dei conti online dei cittadini.