ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Via libera dell'Autorità europea per i farmaci al primo vaccino contro la malaria.

Per la diffusione su larga scala si attende il sì dell'Oms. Il vaccino è meno efficace di quanto sperato, ma per l'Ema "i benefici superano i rischi".

Lettura in corso:

Via libera dell'Autorità europea per i farmaci al primo vaccino contro la malaria.

Dimensioni di testo Aa Aa

Sì al primo vaccino contro la malaria. L’Autorità europea per i farmaci ha dato luce verde al Mosquirix, una formula sviluppata in 30 anni di ricerche da GlaxoSmithKline.

Un passo decisivo nell’applicazione del vaccino su larga scala in Africa, anche se la decisione definitiva deve arrivare dalll’Organizzazione mondiale della sanità.

Il Mosquirix non è però efficace come speravano i ricercatori: gli episodi di malaria sono ridotti del 46 per cento nei bambini di età compresa fra i 5 e i 17 mesi e solo del 27 per cento in quelli fra le 6 e le 12 settimane d’età. Secondo l’Ema, però, “i benefici superano i rischi, e possono essere particolarmente importanti nei bambini delle aree ad alta trasmissione, in cui la mortalità è molto elevata”.

Nel 2013 la malaria ha ucciso 584 mila persone, per la stragrande maggioranza nell’Africa subsahariana. Oltre l’80 per cento delle vittime sono bambini sotto i cinque anni d’età.