ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alzheimer: un farmaco sperimentale è in grado di rallentare la malattia

Una nuova speranza per la cura dell’Alzheimer. Un farmaco somministrato in via sperimentale a un gruppo di pazienti sarebbe in grado di rallentare la

Lettura in corso:

Alzheimer: un farmaco sperimentale è in grado di rallentare la malattia

Dimensioni di testo Aa Aa

Una nuova speranza per la cura dell’Alzheimer. Un farmaco somministrato in via sperimentale a un gruppo di pazienti sarebbe in grado di rallentare la malattia quando è ancora in forma lieve. I risultati diffusi dalla società farmaceutica Eli Lilly, una delle maggiori americane, che ha prodotto il farmaco, sono stati definiti molto incoraggianti dal mondo scientifico.

Si tratta della prima volta che una molecola riesce a rallentare il declino cognitivo, quindi modificare il processo della malattia che affligge 44 milioni di persone nel mondo. Si stima che nel 2050 i pazienti saranno 135 milioni. Il costo globale è di 555 milioni di euro.

Nei pazienti che hanno assunto per un anno e mezzo il farmaco, il tasso di deterioramento è stato più lento di circa il 30%. Si è, invece, assistito a un peggioramento della malattia in un altro gruppo di persone che hanno assunto un placebo.

Il farmaco potrebbe arrivare in commercio solo dopo il 2016, quando verrà ultimata l’ultima fase di sperimentazione.