ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cuba e Usa al passo storico: riaprono le rispettive ambasciate

Dopo oltre mezzo secolo la bandiera degli Stati Uniti torna a sventolare su Cuba. La riapertura delle ambasciate nelle rispettive capitali è il primo

Lettura in corso:

Cuba e Usa al passo storico: riaprono le rispettive ambasciate

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo oltre mezzo secolo la bandiera degli Stati Uniti torna a sventolare su Cuba. La riapertura delle ambasciate nelle rispettive capitali è il primo concreto passo verso la normalizzazione dei rapporti tra i due Paesi. Il processo di distensione è iniziato nel dicembre scorso. “Un passo storico” per Barack Obama dopo lo stop deciso nel 1961 in seguito alla firma da parte di Cuba di un accordo commerciale con l’Unione Sovietica.

“Per noi è significativo, importante. Penso che sia un passo decisivo verso la normalizzazione delle relazioni. Noi cubani celebriamo questo momento in attesa di vedere cosa succederà d’ora in poi”, spiega un uomo.

Raul Castro chiede ora agli Stati Uniti di rimuovere l’embargo economico. È in vigore contro l’isola dal 1962 e provoca danni e sofferenze ai cubani, come spiega una residente: “Sono malata e ho bisogno di diverse medicine. Ma le farmacie non ne hanno a sufficienza a causa dell’embargo economico e”.

Poche ore prima della riapertura delle ambasciate, le strade de L’Avana sono state teatro di proteste tra dimostranti favorevoli e contrari al governo. “Libertà per i dissidenti” sono tornata a chiederla le “Donne in bianco”, un gruppo che da tempo manifesta in favore per i loro familiari detenuti nelle carceri del paese. Le “Donne in bianco” denunciano le autorità cubane di reprime il dissenso.