ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nigeria: bimba kamikaze nel nord, 300 morti durante Ramadan

Aveva solo 10 anni una delle due kamikaze che si è fatta esplodere a Damaturu, nel nord-est della Nigeria. La bambina e una donna anziana si sono

Lettura in corso:

Nigeria: bimba kamikaze nel nord, 300 morti durante Ramadan

Dimensioni di testo Aa Aa

Aveva solo 10 anni una delle due kamikaze che si è fatta esplodere a Damaturu, nel nord-est della Nigeria.

La bambina e una donna anziana si sono fatte saltare in aria, a pochi minuti di distanza, durante una riunione di preghiera, uccidendo almeno 13 persone. L’attentato porta la firma di Boko Haram.

“Una bambina di non più di 10 anni si è avvicinata a uno dei posti di blocco, qui, vicino al palazzo del governo e si è fatta esplodere – spiega Markus Danladi, commissario di polizia dello Stato di Yobe – Quello è stato il primo attacco in cui ha ucciso sei persone, inclusa se stessa”.

L’attacco ai fedeli segue di 24 ore un altro attentato in un mercato di Gombe, a 200 chilometri da Damaturu, dove 50 persone sono morte in una duplice esplosione. Il mercato era gremito di persone alle prese con gli acquisti per celebrare la fine del Ramadan.

Sono quasi 300 le vittime di attentati durante il mese sacro ai musulmani nel nord est della Nigeria.

L’esercito di Abuja prova, con l’aiuto delle truppe di Ciad, Niger e Camerun a respingere i miliziani, ma Boko Haram risponde colpendo anche in Ciad e Camerun.

Il gruppo armato salafita ha attaccato una postazione dell’esercito del Ciad a Konguia, uccidendo un soldato. Le forze armate hanno risposto, uccidendo 19 miliziani.