ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Judo, Tjumen Grand Prix: successi per il Giappone

Tjumen Grand Prix, in corso di svolgimento in Siberia: la prima giornata si apre nel segno del Giappone, che si accaparra 3 titoli dei 7 complessivi

Lettura in corso:

Judo, Tjumen Grand Prix: successi per il Giappone

Dimensioni di testo Aa Aa

Tjumen Grand Prix, in corso di svolgimento in Siberia: la prima giornata si apre nel segno del Giappone, che si accaparra 3 titoli dei 7 complessivi.

Tra gli uomini -73kg, s’impone il 26enne russo Uali Kurzhev, che batte in finale il francese Guillaume Chaine.

Bronzo per il tedesco Wandtke ed il russo Mogushkov.

Nella categoria – 66kg, invece, vince il 23enne nipponico Tomofumi Takajo, che sconfigge per waza-ari il kazako Yessimbetov.

Le medaglie di bronzo vanno al padrone di casa Shamilov ed al mongolo Dovdon.

Tra gli uomini -60 kg, infine, secondo titolo giapponese grazie al 24enne Kido, il quale bissa il successo conseguito l’anno scorso, sbarazzandosi per ippon del britannico Ashley McKenzie.

Terzo gradino del podio per i kazaki Imashev e Telmanov.

E passiamo alle donne, categoria -48 kg: qui sbaraglia la concorrenza
la spagnola Figueroa, che batte la russa Rumyantseva per ippon.

Bronzo per altre 2 atlete russe, Kuznetsova e Dolgova.

Tra le donne -52 kg, invece, la 33enne portoghese Ramos ottiene l’oro, miglior risultato in carriera, superando per waza-ari la cinese Ma Yingnan.

Chiudono in terza posizione la tedesca Kräh e l’israeliana Schwartz.

Ed ancora, categoria -57 kg: la terza medaglia d’oro giapponese arriva dalla 20enne Tsukasa Yoshida, che sconfigge per yuko la favorita rumena Caprioriu.

Bronzo per la canadese Beauchemin-Pinard e l’olandese Verhagen, quinta l’italiana Quintavalle.

Per chiudere, tra le donne -63 kg, a vincere è la 29enne mongola Tsedevsuren, ai danni della connazionale Tsend-Ayush, per uno shido di differenza.

Podio per l’israeliana Gerbi e la naturalizzata britannica Schlesinger, quinta l’italiana Gwend.